MUSICA NOMADE

Musica Nomade nasce da un'idea della fotografa Mariagrazia Giove, che ha deciso di valorizzare e raccontare l'importanza della musica tramite l'arte della fotografia. Musica Nomade non è solo un progetto fotografico, è un concetto, un messaggio culturale, sociale e di vita.

Un viaggio intorno al mondo attraverso diversi generi musicali, documentato dagli scatti e dalle storie degli oltre 130 musicisti che Mariagrazia è riuscita a coinvolgere in un anno. Le fotografie raccontano le storie e l'entusiasmo di questi artisti, capaci di mettersi in gioco suonando per le strade, nelle piazze, in luoghi inusuali per esprimere, senza limiti, l'importanza vitale della musica.

La Musica, per gli antichi greci, era "l'arte delle muse", arte delle arti, perché dona all'uomo, da sempre, la possibilità di trasformare la semplice aria in qualcosa che trasporta gli animi ben oltre i sensi, influenzando il modo di sentire e di vivere di tutta l'umanità.

Mariagrazia Giove, con Musica Nomade, vuole esprimere e raccontare il valore assoluto e universale della musica - unica arte ad abbracciare un pubblico di qualsiasi estrazione sociale e culturale, colore, razza o religione – e la sua capacità di muoversi, arrivare ovunque, lasciandosi contaminare, per evolversi e ritornare poi alle origini.

"Il nostro obiettivo – sostiene la Giove - è di fotografare la musica in giro per il mondo, in posti conosciuti e non. Scoprire luoghi, sonorità, strumenti, gente, che vive per e con la musica, per cogliere le sfumature, gli accenti che questo linguaggio universale assume nelle diverse zone. Al tempo stesso, raccogliere le molteplici esperienze che gli artisti vivono cercando di esprimersi e far conoscere la loro musica in giro per il mondo".

Una mostra itinerante, "nomade" appunto, che non sia solo un'esposizione di fotografie, ma un vero e proprio "viaggio sensoriale nella musica intorno al mondo", attraverso immagini, suoni e parole, lo spettatore si troverà immerso nella Musica Nomade, fatta di luoghi, musiche e storie.

MARIAGRAZIA GIOVE

Nata a Bari dove è cresciuta fra il conservatorio di musica e il laboratorio di restauro, avendo una sorella pianista e i genitori restauratori di opere d'arte. Ha frequentato la facoltà di Architettura di Bari. Nel corso degli studi si è trasferita a Milano e ha cominciato, un po' per caso, la carriera in ambito informatico. Ha intrapreso un veloce percorso di crescita professionale, fino a ricoprire incarichi manageriali. In parallelo al suo lavoro nell'informatica ha portato avanti una serie di attività collaterali più legate all'ambito artistico, quali organizzazione di eventi e concerti, critica musicale, ma soprattutto fotografia. La fotografia è diventata la dominante e lo scopo per tutte le sue attività, fino a quando ha deciso di dedicarsi totalmente ad essa. La fotografia per Mariagrazia è messaggio ed emozione. Il suo lavoro è incentrato su portrait, street photography, architettura ma soprattutto sulla musica. Grazie alla fotografia di musica ha girato il mondo, fotografando in tutti i maggiori festival e club musicali europei e americani. Ha realizzato diverse cover per CD di artisti blues, jazz, e tango, italiani e americani. Collabora con alcune etichette discografiche e con diverse riviste musicali e di viaggio, nazionali e internazionali.

CALENDAR SCHEDULING
«September 2019»
MonTueWedThuFriSatSun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30